venerdì 17 luglio 2015

Trucco minerale Neve Cosmetics

Ciao!
Ho riflettuto su come rompere il ghiaccio su questo blog, e dato che oggi mi è arrivato l'ennesimo ordine di Neve Cosmetics, ho pensato di mostrarvi la mia piccola collezione di ombretti minerali.
Possiedo Charleston, Fondente, Compilation, Sole D'Africa, Camaleonte, Coccodrillo, Lavender Fields, Camden Town, Rituale, Kimono, Pixie Tears, Abisso, Costa Smeralda e Peyote.
Eccoli swatchati in questo stesso ordine.
Charleston e Fondente sono entrambi matte. Charleston è un marrone scuro freddo, mentre Fondente è caldo, come suggerisce anche il nome. Entrambi mi sono arrivati con l'ordine di questa mattina, e ho già inaugurato Charleston con un make-up, abbinato a Coccodrillo e Peyote: 
Con Coccodrillo è stato amore a prima vista: lo definirei un "oro verde", a seconda della luce può tendere al verde militare o all'oro. L'ho arricchito con i riflessi verdi di Peyote, che nella prima foto è l'unico swatch trasversale, a ridosso del braccialetto che non ho tolto per pigrizia.

Ma continuiamo con gli swatch. A questo punto troviamo Compilation e Sole D'Africa. Sono entrambi dei colori spettacolari, sia sugli occhi che sulle labbra. Compilation fa parte della collezione Pop Society ed è un rosso tendente al fragola o al mattone a seconda dell'intensità con cui viene applicato e della luce. Sole D'Africa è un arancio intenso dallo stesso finish luccicante.

Camaleonte è un duochrome marrone caldo dagli spettacolari riflessi verde smeraldo. Usato bagnato sulla palpebra mobile dona un effetto metallizzato stupefacente. Purtroppo tutti questi ombretti in foto non rendono granché bene, ci vorrebbe un video apposito per ognuno. Dopo Camaleonte ho swatchato Coccodrillo, di cui ho già parlato, per cui passiamo oltre.

Lavender Fields è un duochrome verde salvia dai riflessi lilla, secondo il sito di Neve Cosmetics, ma per me è l'esatto contrario: lilla molto delicato ed elegante dalle sfaccettature verde salvia. Ecco un make-up in cui l'ho abbinato al già menzionato Camaleonte: 
Come potete ben vedere è più lilla che verde, anzi è praticamente quasi solo lilla. Può virare al grigio a seconda della luce.

Ecco che arriviamo ad uno dei miei preferiti in assoluto: Camden Town. Come potete vedere dallo swatch sul braccio, sembra corrispondere esattamente alla descrizione che se ne dà sul sito di Neve: duochrome nero dai riflessi blu elettrico. Posso però assicurare che, quando viene applicato, è molto di più: vira dal nero al blu al viola scuro. Io lo uso spesso anche come eyeliner. Vi mostro un make-up in cui ho abbinato Camden Town a Compilation: 
Usando parecchio prodotto con un pennellino angolato ben bagnato (direi quasi fradicio) è un meraviglioso eyeliner blu notte. Mentre usato con un pennello da sfumatura appena appena inumidito libera tutti i pigmenti di cui è composto: si possono infatti vedere delle sfumature che virano dal blu notte al viola. Il nero è solo una base, che non spicca mai nei make-up. Mentre invece Compilation, qui usato con un pennello ben inumidito, qui ha rivelato la sua anima tendente più al fragola che al mattone.

Siamo arrivati a Rituale. L'ho appena comprato e finora non l'ho collaudato sugli occhi, ma appena lo farò vi farò sapere nel dettaglio le sue proprietà. Per ora ho potuto constatare che è vagamente simile a Velvet, della palette Intensissimi. 

Kimono invece mi è stato recapitato in un vecchio ordine come campione gratuito, e sul sito non ce n'è traccia. Per quanto io non ami i colori rosati, questo mi ha colpita molto: è un rosa intenso dal sottotono freddo, tendente al viola, con dei microglitter. Non ho realizzato dei make-up in cui fa da protagonista, finora.

Siamo arrivati ai miei colori preferiti, recapitatimi oggi, e che quindi non ho ancora utilizzato sugli occhi. Pixie Tears è un intensissimo verde petrolio molto luminoso. Ho un altro ombretto simile, che è Babylon di Nabla Cosmetics, della neonata collezione Butterfly Valley. Ho qui confrontato i due colori: 
Babylon è a sinistra, Pixie Tears a destra. Come potete vedere, Babylon non possiede i microglitter che rendono scintillante Pixie Tears. I due ombretti sono molto simili fra loro, ma Babylon è un verdone molto intenso e con riflessi tendenti al blu, mentre Pixie Tears è iridescente con riflessi verde smeraldo. Questo a mio parere rende l'ombretto di Nabla più versatile, mentre Pixie Tears è per make-up più audaci, e non proprio consigliabile nella piega dell'occhio: lo consiglio infatti solo sulla palpebra mobile e magari su quella inferiore. Entrambi gli ombretti sono autentiche opere d'arte.

Abisso mi è arrivato anche lui con l'ordine di stamattina. Si tratta di un altro verde petrolio, ma più chiaro e tendente all'azzurro mare. Una gioia per gli occhi che non vedo l'ora di impiegare.

Anche Costa Smeralda è una new entry. Un bellissimo verde smeraldo scuro e intenso. Per chi ama il verde, come me, è un must. Appena lo userò vi darò delucidazioni ulteriori.

Infine, vi ho già accennato qualcosa su Peyote: è un ombretto impalpabile, dai riflessi verde chiaro, ideale per ravvivare i riflessi degli altri ombretti (come vi dicevo, io l'ho usato per dare un tono a Coccodrillo), ma credo che il suo impiego migliore sia per creare punti luce all'interno dell'occhio, o per linee iridescenti in trucchi scenografici, che personalmente adoro.

Spero che il mio primo post sia stato gradito, interessante e soprattutto utile.
Bacioni!

2 commenti:

  1. Ciao, ti volevo far sapere che sei stata nominata nel Liebster Award tag. :)
    Ecco il link dove puoi trovare le domande e tutte le info sul tag. :) Un bacio. :* http://chiarabeauty01.blogspot.it/2015/07/tag-liebster-award.html#more

    RispondiElimina
  2. Complimenti, proprjo un bell'articolo! E i make up sono molto tecnici e ben curati!

    RispondiElimina